Biancomangiare


Il Biancomangiare ha la consistenza impalpabile della nebbia ed il sapore di un sogno al risveglio. Il profumo intenso delle mandorle ed il loro aroma che permane sul palato rendono il Biancomangiare uno dei più straordinari dolci della tradizione pasticcera siciliana.


recipe given by our chef at .

ricetta immagine

Ingredients

250 ml di panna liquida
400 g di mandorle pelate
120 g di frumina (amido di grano)
200 g di zucchero
Scorza grattugiata di un limone



These ingredients are able to feed:  6-8persons

Procedure

Per prima cosa si devono tritare finemente in un mixer le mandorle. Trasferirle quindi in una ciotola piuttosto grande e coprirle con un litro di acqua fredda a cui si deve aggiungere la scorza grattugiata di un limone. Coprire la ciotola e lasciare in infusione le mandorle per 6-8 ore.
Passato questo tempo si deve filtrare il tutto con un colino dalle maglie molto fini e recuperare il liquido, spremere bene le mandorle tritate anche attraverso un canovaccio pulito in modo da recuperare tutto il liquido.
Al liquido delle mandorle recuperato aggiungere lo zucchero e l’amido di grano (fare attenzione che non si formino grumi, nel caso vanno disgregati). Aggiungere anche la panna liquida. Mettere sul fuoco dolce e mescolando continuamente portare all’ebollizione.
Versare la crema in degli stampini, lasciarli stiepidire e quindi mettere in frigorifero almeno per una notte. Servirli freddi.

Per realizzarle il Biancomangiare quindi, oltre i 50 minuti per la preparazione vera e propria, vanno considerate le 6-8 ore di infusione delle mandorle e le 8 ore di frigorifero per far rapprendere la crema....i tempi sono un pò lunghi ma ne vale la pena!!!!



Back to the original version