NewsLetter:


*!*

Login:

 Login (eMail):
Password:

Join I tell you an Italian recipe:


Not yet one of us?
ops, I forgot my password!

Ingredients

600 g melanzane
40 g aglio (2-3 spicchi)
300 g sedano
300 pomodori maturi
200 g olive verdi (o nere)
40 g capperi di Pantelleria
50 g uvetta
100 ml di aceto di vino rosso
40 g zucchero
100 ml olio extravergine di oliva
sale
pepe



Caponata siciliana


La caponata siciliana è un piatto molto rinomato della gastronomia sicula, è costituito di melanzane fritte e ripassate in un sughetto di pomodoro insieme a sedano, capperi, pinoli, e uvetta. È servita condita con una salsa agrodolce che rappresenta la peculiarità di questa pietanza.


recipe given by our chef at .


ricetta immagine
These ingredients are able to feed: 6persons Caponata siciliana

Procedure

Lavare e mondare le melanzane eliminando i piccioli (lasciando la buccia), tagliarle a dadi non troppo piccoli e sistemarle in uno scolapasta cosparse di sale grosso sotto un peso (una insalatiera piena d’acqua va bene) in modo da far fuoriuscire una parte dell’acqua con l’amaro delle melanzane. Tenerle sotto sale per almeno due ore. Poi sciacquarle, asciugarle con un panno pulito e friggerle in olio extravergine di oliva. Una volta fritte le melanzane tenerle da parte; nell’olio di frittura far soffriggere l’aglio, il sedano tagliato e precedentemente sbollentato in acqua, i pomodori maturi tagliati a pezzetti, le olive denocciolate e tagliate in quattro, i capperi, i pinoli e l’uvetta. Far cuocere a fuoco basso fin quando il sedano non sarà tenero, a questo punto aggiungere le melanzane fritte tenute da parte e far continuare la cottura per altri 5-10 minuti a fuoco dolce. A questo punto bisogna procedere con l’agrodolce, versare l’aceto e lo zucchero e mescolare per bene tenendo ancora la pentola sulla fiamma dolce per qualche minuto. Salare e pepare e far riposare la preparazione per qualche ora prima di servirla.


I tell you this recipe

La caponata siciliana, come già svela il nome, è un piatto della tradizione culinaria della Sicilia. È certamente tra i piatti siculi più rinomati e apprezzati, il Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari l’ha inserito tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali (P.A.T.) della Sicilia.
È costituito interamente da alimenti di origine vegetale, quindi è anche un piatto adatto a chi segue regimi alimentari vegetariani e vegani.
La caponata è consumata principalmente in estate approfittando del periodo di raccolta delle melanzane (anche se ormai, a caro prezzo, ormai sono reperibili tutto l’anno). Esistono diverse versioni di questo piatto, ciò che varia spesso, in base alla località, è il tipo di ortaggio impiegato. Si tratta sostanzialmente di ortaggi fritti e poi fatti cuocere in un sughetto con del pomodoro e serviti in salsa agrodolce fatta con aceto e zucchero. La caponata dovrebbe essere consumata tiepida, dopo qualche ora dalla fine della cottura, questo tempo serve a far insaporire per bene le verdure nelle quali penetra l’agrodolce.

L’etimologia della parola “caponata” è molto dibattuta e ci sarebbero diverse teorie intorno all’origine del termine. Una di queste farebbe risalire il vocabolo caponata al termine dialettale del pesce lampuga che in alcune zone della Sicilia è definito “capone”, questo pesce era in passato servito nelle tavole dell’aristocrazia insieme ad una salsa agrodolce, si pensa che, con il tentativo di emulare questo piatto prelibato, il popolo, non potendosi permettere un pesce così pregiato, lo abbia sostituito con le melanzane (più economiche e alla portata di tutti), da qui potrebbe essere nata la caponata in versione popolare che poi è rimasta nella tradizione.

Caponata siciliana

the nutritional

La completa assenza di alimenti origine animale rende questo piatto assolutamente privo di colesterolo, inoltre la preponderante presenza di melanzane (consumate con la buccia, come richiede questa ricetta) arricchisce il piatto di antociani, importanti composti con numerose proprietà benefiche.
Si tratta di un piatto ricco di sali minerali e vitamine, infatti è una buona fonte di potassio, folati, vitamine C, A ed E. Inoltre, è ottimo anche il rapporto tra acidi grassi insaturi rispetto ai saturi, infatti, sempre grazie alla composizione totalmente vegetale, questi ultimi rappresentano solo una piccola porzione degli acidi grassi totali (15%).
I grassi di questa pietanza però, sebbene di buona qualità, sono abbondanti rendendo il piatto al quanto calorico. Ciò è dovuto al fatto che le melanzane, secondo la ricetta tradizionale, sono fritte. Bisognerà, pertanto, tenerne conto nella scelta delle altre portate per bilanciare l’apporto calorico e la quantità/qualità dei grassi e degli altri nutrienti.

Per ogni porzione:

Energia: 316,98 Kcal
Fibra alimentare totale: 5,47 g
Alcol: 0,00 g
Acqua: 236,26 g
Proteine totali: 3,74 g
Proteine animali: 0,00 g
Proteine vegetali: 3,74 g
Lipidi totali: 25,41 g
Lipidi animali: 0,00 g
Lipidi vegetali: 25,41 g
Colesterolo: 0,00 mg
Carboidrati disponibili: 19,58 g
Amido: 0,10 g
Zuccheri solubili: 19,48 g


 

words to remember

Caponata, caponata siciliana, cucina siciliana, ricetta vegetariana, ricetta vegana, melanzane, Prodotto Agroalimentare Tradizionale, agrodolce, antociani, melanzane, capperi di Pantelleria

eBook Free - ti racconto una ricetta di Sezze

Download Gratis

Tell a recipe to your friends

Facebook

Pinterest

+Google

find us on Google+

Twitter: tweet this recipe

 

Insert a comment

Name*: !** eMail*: !!**Not valid format

Control Code: 727  

Type the control code:
Comment:

Printing version of this recipe