NewsLetter:


*!*

Login:

 Login (eMail):
Password:

Join I tell you an Italian recipe:


Not yet one of us?
ops, I forgot my password!

Ingredients

1 pagnotta di pane raffermo di Sezze
1 kg di fagioli cannellini secchi
1 cipolla
2 coste di sedano
rosmarino
3 spicchi d'aglio
10-15 g seme di finocchiella o mirride
100 ml olio extravergine d’oliva
250 ml passata di pomodoro
acqua per la cottura dei fagioli
sale q.b.
olive di Gaeta
cipolla fresca o ravanelli



Minestra di fasogli (fagioli)


La minestra di fagioli, eccellenza della gastronomia setina, preparata come la tradizione comanda


recipe given by our chef at .


ricetta immagine
These ingredients are able to feed: 10persons Minestra di fasogli (fagioli)

Procedure

Il procedimento per preparare la minestra di fagioli è laborioso ma non complicato. Occorre iniziare il giorno prima per mettere in ammollo i fagioli prima della cottura; inoltre, è necessario disporre di pane raffermo, rigorosamente quello di Sezze cotto nel forno a legna. Un tempo la minestra di fagioli a Sezze era un modo per utilizzare il pane vecchio indurito che altrimenti non sarebbe stato consumato, oggi invece potendolo acquistare sempre fresco difficilmente si dispone di tanto pane vecchio, quindi quando si decide di fare la minestra di fagioli si va alla ricerca di pane raffermo. A Sezze ci sono forni che vendono il pane vecchio appositamente per la minestra oppure spesso lo si acquista con un certo anticipo e si aspetta che indurisca.

La sera prima mettere i fagioli a bagno in abbondante acqua, il giorno seguente sciacquateli e metteteli a bollire in una capiente casseruola; la cottura deve avvenire a fuoco lento, in pratica i fagioli devono semplicemente borbottare. Per dare maggiore sapore è consuetudine aggiungere anche dei pezzetti di cotica di maiale o dei gambi di prosciutto crudo. Far cuocere i fagioli per circa 50 minuti, quindi aggiungere la cipolla e il sedano tagliati a pezzetti, l’olio e la passata di pomodoro. Far cuocere per altri 15 minuti, quindi aggiungere un pesto grossolano fatto precedentemente triturando in un mortaio l’aglio, il rosmarino e i semi di finocchio. In questa ricetta i semi di finocchio sono d’obbligo perchè danno un sapore unico alla minestra di fagioli di Sezze. Continuare la cottura per altri 30 minuti circa, fino a che i fagioli non sono ben cotti.
Una volta cotti i fagioli si può procedere con la preparazione del pane. Occorre togliere tutta la crosta, in seguito tagliarlo a fettine sottilissime ed adagiarle a strati in una insalatiera, o pirofila in porcellana come mostrato nell’illustrazione. Quindi versare al di sopra del pane la zuppa (che deve essere molto brodosa) con un mestolo facendo in modo che tutto il pane si inzuppi, i fagioli rimarranno sull’ultimo strato di pane.
Coprire con un panno e fare riposare il tutto per un po’, questo consentirà al pane di impregnarsi del brodo della zuppa. Infine, servire la minestra tiepida, non va consumata calda, e accompagnarla con olive di Gaeta e cipolla fresca o ravanelli. Finite di condire con un filo d’olio extravergine di oliva, meglio se fatto con olive locali.



I tell you this recipe

Non è una vera e propria minestra, ma tradizionalmente è chiamata così; in realtà si tratta di pane raffermo che viene inzuppato con fagioli brodosi e succulenti preparati come la tradizione comanda…
La minestra di fagioli è il piatto più rinomato di Sezze, tanto rinomato che chiunque l’abbia assaggiata ne è rimasto estasiato. È talmente famosa e gustosa che il poeta setino Antonio Campoli dedica alla minestra di fagioli di Sezze un’intera poesia, nei suoi versi il poeta narra quanto questo piatto fosse gradito a Papa Leone XIII (Vincenzo Gioacchino Raffaele Luigi dei conti Pecci) nato a Carpineto Romano, un altro paese dei Monti Lepini.
Da anni ormai Sezze nel mese di agosto dedica a questo piatto una Sagra, la “Sagra della Zuppa di Pane e Fagioli” a cura dell’associazione culturale “Noi di Suso” (www.noidisuso.it). Questa tradizione è iniziata nel 1995 ed ogni anno attira turisti e buongustai da ogni dove. 


La minestra di fagioli certamente è preparata anche in altri paesi del comprensorio dei Monti Lepini, ognuno con una propria variante, ma solo quella di Sezze raggiunge l’eccellenza. L’elemento fondamentale per la riuscita di questo piatto è l’uso del pane di Sezze (anche questo molto rinomato) fatto artigianalmente, inoltre il procedimento tramandato di generazione in generazione rappresenta il “segreto” di questa ricetta. Ogni famiglia ha la sua ricetta, ognuno aggiunge quell’ingrediente che arricchisce e caratterizza la propria minestra. Tipicamente si possono aggiungere ai fagioli in cottura le codiche di maiale, l’osso del prosciutto crudo con un po’ di carne ancora attaccata o lo stinco di maiale, tutto questo contribuisce ad insaporire il brodo. Inoltre non è secondaria la scelta dell’olio d’oliva, deve essere di quello fatto con le olive locali, corposo e persistente.. inoltre non possono e non devono  mancare i semi di finocchio meglio ancora se di finocchiella (o mirride), spesso il pesto di aglio rosmarino e semi di finocchio viene preparato il giorno prima in modo che il tutto sia ben insaporito.
Un ultimo suggerimento per gustare al meglio questa pietanza è quello di accompagnarla con cipolla fresca, ravanelli ed olive di Gaeta.

Minestra di fasogli (fagioli)

the nutritional

Per ogni porzione:

Energia: 503,88 Kcal
Energia da proteine: 12%
Energia da grassi: 21%
Energia da carboidrati: 67%
 
Fibra alimentare totale: 15,63 g
Alcol: 0,00 g
Proteine totali: 15,70 g
Proteine animali: 0,00 g
Proteine vegetali: 15,70 g
Lipidi totali: 11,55 g
Lipidi animali: 0,00 g
Lipidi vegetali: 11,55 g
Colesterolo: 0,00 mg
Carboidrati disponibili: 89,80 g
Amido: 82,23 g
Zuccheri solubili: 7,57 g


 

words to remember

Minestra fagioli, zuppa di fagioli, semi di finocchio selvatico di montagna, mirride, finocchiella, pane raffermo di Sezze, olive di Gaeta, cipolla fresca, ravanelli, Papa leone XIII

eBook Free - ti racconto una ricetta di Sezze

Download Gratis

Tell a recipe to your friends

Facebook

Pinterest

+Google

find us on Google+

Twitter: tweet this recipe

 

Insert a comment

Name*: !** eMail*: !!**Not valid format

Control Code: 731  

Type the control code:
Comment:

Printing version of this recipe