Timballo di cicoria


Un modo diverso per mangiare la cicoria. Un modo per nobilitare una piantina di campo, selvatica e rustica. Nel timballo di cicoria, tipico del Molise, la cicoria lessa si amalgama al gusto intenso della provola e del pecorino. Il timballo di cicoria non è solo un piatto di verdura ma è un vero e proprio piatto “unico”!


recipe given by our chef at .

ricetta immagine

Ingredients

1 Kg di cicoria (se fosse selvatica sarebbe eccezionale!)

3 uova

2 scamorze (di medie dimensioni)

3-4 fette di prosciutto crudo

50 g di pecorino grattugiato (se si desidera un gusto più delicato usare il parmigiano o una miscela dei due formaggi)

4 pomodori rossi

Olio extravergine di oliva

Sale



These ingredients are able to feed:  4persons

Procedure

Il timballo di cicoria è un piatto tipico della tradizione gastronomica regionale italiana, in modo particolare del Molise. Per prepararlo si deve iniziare con il mondare la cicoria, togliendo le foglie più dure, lavarla molto bene e lessarla in abbondante acqua salata. Scolarla e strizzarla in modo accurato per evitare che durante la successiva cottura in forno rilasci acqua e “annacqui” il timballo. Ungere con l’olio una teglia da forno (se si preferisce si può rivestire di carta da forno che dovrà essere unta con l’olio), mettere sul fondo uno strato di cicoria omogeneo (con le mani ravvivare la cicoria separandola, perché una volta strizzata si sarà compattata), sopra questo strato mettere la scamorza tagliata a fette, sopra di queste mettere un altro strato di cicoria e sopra la verdura i pomodori tagliati a pezzettini e le fette di prosciutto. Coprire con un ultimo strato di cicoria. Concludere spolverizzando la superficie con uno strato di formaggio grattugiato (pecorino o parmigiano o un mix dei due). Versarvi sopra le uova sbattute e un goccio di olio a filo. Infornare in forno già caldo a 180°-200° C per circa 30 minuti o per il tempo necessario affinché si formi una crosticina dorata. Una volta cotto farlo riposare qualche minuto e poi servire. E’ ottimo mangiato caldo con la scamorza filante ma anche a temperatura ambiente è molto molto gustoso!!!



Back to the original version